Cavatelli con crema di broccolo romano o romanesco vongole mozzarella di bufala e crumble di tarallo

Cavatelli con crema di broccolo romano, vongole, mozzarella di bufala e crumble di tarallo aromatizzato al basilico

Oggi andremo a vedere come preparare i cavatelli con crema di broccolo romano o romanesco, vongole, Philadelphia, mozzarella di bufala e crumble di tarallo aromatizzato al basilico.

Scopri in nostro canale YouTube…
Ingredienti per 2 persone:

  1. Per 2 persone
  2. Difficoltà: media.
  3. Tempo di preparazione: 60 minuti.

cavetelli con crema di broccolo romano vongole mozzarella di bufala crumble di tarallo ingredienti

Pulizia e cottura del broccolo romano

broccolo romano o romanesco

Per iniziare puliamo il broccolo romano eliminando le foglie, staccando le cimette dal torsolo e lavandolo sotto l’acqua corrente. Procediamo lessando il broccolo in abbondante acqua salata per 15 minuti e per preservare le cimette scoliamole con una schiumaiola.

cime di broccolo romano

Preparazione delle vongole

vongole aglio e olio
vongole in  padella

Occupiamoci della pulizia delle vongole passandole sotto acqua corrente.

Per la cottura delle vongole, mettiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio e lasciamolo soffriggere fino a quando l’aglio non sarà dorato e poi rimuoviamolo.

separare il brodo delle vongole con la schiumaiola
sgusciare le vongole

Quindi, aggiungiamo le vongole e lasciamo che comincino a schiudersi, condiamo a piacere con pepe, prezzemolo e peperoncino.

Quando le vongole si saranno aperte, separiamole con una schiumaiola dal brodo generato dalla loro cottura. A questo punto, sgusciamo le vongole eliminando quelle rimaste chiuse.

Preparazione della crema di broccolo romano o romanesco

broccolo romano nel sugo di vongole

Facciamo saltare il broccolo romano precedentemente lessato, nel brodo di cottura delle vongole per farlo insaporire maggiormente.

Per la preparazione della crema, trasferiamo il broccolo romano con il brodino delle vongole all’interno di un frullatore aggiungendo basilico e Philadelphia e frulliamo il tutto.

Cottura della pasta

Adesso occupiamoci della cottura della pasta: riempiamo una pentola di acqua e non appena avrà raggiunto il bollore aggiungiamo il sale e la pasta. Facciamola cuocere rispettando i minuti di cottura riportati sulla confezione Granaio Pugliese.

pasta granaio pugliese cavatelli

Crumble di tarallo aromatizzato al basilico

come fare crumble di tarallo aromatizzato al basilico

Nel mentre, occupiamoci della preparazione del crumble di tarallo aromatizzato al basilico, frullando il tarallo con il basilico fino a quando non sarà ridotto in briciole.

crumble di tarallo aromatizzato al basilico.

Mantecatura dei cavatelli con crema di broccolo romano

crema di broccolo romanesco philadelphia basilico

Nell’attesa della cottura della pasta, trasferiamo la crema in una padella, aggiungiamo le vongole e qualche dadino di mozzarella di bufala e facciamo scaldare il tutto sul fuoco.

crema di broccolo romano romanesco con vongole e mozzarella di bufala
cavatelli granaio pugliese

Scoliamo la pasta lasciando da parte un po’ di acqua di cottura se necessaria. Trasferiamo la pasta all’interno della padella facendola amalgamare con la nostra cremina.

Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati tra di loro, la vostra pasta sarà pronta e potremo passare all’impiattamento.

cavatelli con crema di broccolo romanesco romano vongole mozzarella di bufala

Impiattamento dei cavatelli con crema di broccolo romano

Il nostro consiglio per l’impiattamento è di guarnirlo con due vongole nel loro guscio, due cimette integre, una cupoletta di bufala, crumble di tarallo aromatizzato al basilico e qualche pistillo di peperoncino.

Buon appetito!

cavatelli con crema di broccolo romanesco romano con vongole mozzarella di bufala e crumble di tarallo aromatizzato al basilico

“In abbinamento con il piatto consiglio un vino bianco fermo evoluto, caratterizzato da una buona struttura ed una buona persistenza gusto-olfattiva che servirà ad esaltare i sapori del piatto in questione.”

Angelo Silvestri: Sommelier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.